ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

Peste del 1630

guerra, peste e carestia vanno sempre in compagnia. (proverbio)

A partire dal 1300, le pestilenze, come altre gravi epidemie, erano purtroppo abbastanza ricorrenti in tutt'Europa. Queste venivano quasi sempre precedute da periodi di carestia e malnutrizione. La peste del 1630 si sviluppò in Lombardia e Piemonte. Le città di Milano e Torino videro la popolazione quasi dimezzata, e si calcola che furono necessari circa duecento anni per contare un numero di abitanti pari a quelli che c'erano prima del 1630.

La medicina di quel tempo non era assolutamente in grado di combattere la peste, si ricorreva per lo più all'uso di amuleti in grado di esercitare una certa protezione a colui che lo indossava.

La peste del 1630 rappresenta una delle pagine più tragiche della storia di Milano. L'economia ne uscì ancora più malconcia. I piccoli commercianti fallirono e i generi di prima necessità scarseggiavano.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: