ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

Avventura davanti al televisore, di Gianni Rodari

Il dott. Vennucci non vede l'ora di tornare a casa,...

Il dott. Vennucci non vede l'ora di tornare a casa, la sera, stanco per il lavoro. Lui ha l'abitudine di entrare in casa, togliersi le scarpe e sedersi davanti alla TV. Ma una sera l'annunciatrice televisiva, anziché essere dentro la televisione, é seduta accanto a lui sul divano.

Il dott. Vennucci le chiede spiegazioni meravigliato. La signorina risponde che é lì per dargli le notizie del telegiornale e che poco importa se é dentro o fuori la televisione. Con il tono anonimo delle annunciatrici, comincia a parlare dell'evasione di un pericoloso bandito. Improvvisamente il bandito compare in salotto, così come gli altri personaggi che l'annunciatrice via via nomina nelle notizie del telegiornale. Il salotto si riempie di banditi, generali che parlano di guerre, eserciti, folle di affamati, uomini politici. Il dott. Vennucci protesta vivacemente dicendo che quella é casa sua e che vuole rimanere da solo; l'annunciatrice ribatte che é lui ad averli chiamati avendo acceso il televisore.

PRIMO FINALE: arrivano i Carabinieri che portano tutti in prigione
SECONDO FINALE: il dott. Vennucci spegne il televisore e tutti i personaggi scompaiono
TERZO FINALE: il protagonista capisce che non ci si può chiudere in se stessi quando, basta aprire la televisione per vedere che nel mondo ci sono persone che soffrono a causa delle ingiustizie, della guerra e della fame.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: