ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

Il Diario di Anna Frank

Anna é una ragazza nata a Francoforte di origine ebrea....

Anna é una ragazza nata a Francoforte di origine ebrea. Ha tredici anni quando scoppia la seconda guerra mondiale e per sfuggire alla persecuzione contro gli ebrei, é costretta a trasferirsi ad Amsterdam, in Olanda. La famiglia di Anna é composta dalla madre, dal padre e dalla sorella Margot. I Frank si rifugiano in un 'alloggio segreto' che altro non é che una piccola e buia stanza dietro uno scaffale girevole; conosciuto solo dagli amici più cari che di volta in volta portavano cibo, libri, notizie.

Questo alloggio é condiviso da altre persone, i Van Daan e il dentista Dussel. Per il suo compleanno, Anna riceve, tra le altre cose, un quaderno che diventa un diario dove lei racconta a Kitty, un'amica immaginaria, la sua vita quotidiana e le sue considerazioni sulla natura umana nella quale ripone una grande fiducia. Anna ama studiare e sogna di diventare una scrittrice brava e famosa. Studia molto, le sue materie preferite sono storia, francese e materie letterarie. Nell'alloggio segreto Anna trascorre gli ultimi due anni della sua vita. Sono anni difficili segnati dalla mancanza di libertà e dai problemi che derivano dalla coabitazione forzata con persone a lei totalmente estranee. Il clima di tensione si crea anche per le rinunce, come quella del cibo; e non sempre i rapporti con i genitori sono facili. Fortunatamente la convivenza è resa meno difficile dalla nascita di un tenero amore con il compagno di disavventura, Peter Van Daan, con cui passa la maggior parte della sua giornata. Purtroppo il quattro agosto 1944, dopo due anni di segregazione, il loro nascondiglio viene scoperto. Il diario viene interrotto. Le famiglie si disperdono.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: