ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

Il giardino segreto. di Frances Hodson Burnett

É uno dei romanzi più letti della letteratura straniera

Mary Lennox é una bambina di nove anni che vive con suo padre e sua madre in India. Mary fin da piccola era stata affidata alle governanti indiane dal momento che sia il padre che la madre erano troppo presi dai vari impegni, per prendersi cura di lei. Cresciuta molto viziata, lontano da altri bambini, Mary era una bambina gracile, dal colorito pallido e poco simpatica. Quando i genitori muoiono in seguito ad un'epidemia di colera, viene accolta in Inghilterra dallo zio, Lord Craven, il quale possedeva nella brughiera inglese un grande villa con pi di cento stanze. Lord Craven é un uomo molto schivo e solitario. Affetto da sempre dal complesso di avere la gobba, si era chiuso in uno sconsolato silenzio dopo la morte dell'amatissima moglie Lilias.

Un cambio così repentino di ambiente, lascia Mary un pò perplessa e un pò incuriosita. Durante il viaggio che la porta alla villa, fa la conoscenza di Mrs. Medlock, la governante e una volta arrivata alla villa conosce la giovane cameriera Martha, che l'aiuta ad ambientarsi e a vedere nella brughiera, non un luogo ostile e sconosciuto, ma un posto dove la natura selvaggia crea sempre nuove occasioni di divertimento. Durante il suo soggiorno Mary subisce un cambiamento, dalla bambina scorbutica che era, comincia ad apprezzare la campagna, il giardino, i fiori. L'aria fresca della brughiera le fa venire appetito, le sue guance pallide cominciano a riprendere colore. Il suo rapporto con Martha si fa via via sempre pi amichevole e la cameriera le promette che le farà conoscere Dickon, suo fratello, che é un grande conoscitore della brughiera e dei suoi animali che riesce persino ad ammaestrare. Ma Mary é attirata soprattutto dal mistero di un giardino segreto, chiuso da dieci anni. Era il giardino preferito della signora Lilias, nel quale nessuno é entrato più dopo la sua morte. Mary riesce a trovare la chiave e la porta, entra dentro al giardino che, malgrado sia incolto, appare molto bello. Condivide il segreto con Dickon e, insieme decidono di farlo rinascere. Ma un nuovo mistero c'é nella villa: il pianto notturno, forse di un bambino. Una notte di tempesta, nella quale Mary é svegliata dal vento, sente quel pianto e decide di andare a vedere. Attraversa lunghi corridoi e infine entra in una stanza illuminata da un lumicino dove un bambino più o meno della sua età piange disperato. É Colin, figlio di Lord Craven, cugino di Mary. Colin é stupito di vedere quella bambina della quale non conosceva l'esistenza. Le confida di vivere recluso in casa per sua scelta. Il padre lo vede solo quando dorme perché ha gli occhi che gli ricordano troppo quelli della madre, e lui é convinto che gli verrà la gobba e che vivrà poco. Mary si commuove alla vista di quel bambino sofferente e parlandogli di come sia bello il mondo fuori lo convince ad uscire. Insieme a Dickon si recano ogni giorno al giardino segreto e lì passano tutta la giornata, curando i fiori e divertendosi. Finalmente Colin riprende la voglia di vivere e di tornare a camminare. Intanto anche il padre di Colin, in viaggio da diversi mesi, avverte dei cambiamenti nel suo umore, il suo dolore si va facendo meno acuto e pensa sempre a Colin. Richiamato a casa dalla mamma di Martha, Lord Craven durante il viaggio, avverte per la prima volta il piacere di tornare a casa e si prefigge di riaprire il giardino segreto. Ma ecco che al suo ritorno, mentre apre la porta del giardino segreto, Colin, occupato in una gara di corsa, gli cade praticamente tra le braccia. Con grande stupore vede che il figlio malato che aveva lasciato é diventato un bel ragazzo sano e forte e per tutti sarà un nuovo inizio.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: