ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

Eneide Libri I - VI

breve riassunto dell'Eneide

L'Eneide é l'opera della maturità di Virgilio e si rifà a Omero, padre del poema epico greco. É lo stesso Virgilio, nel terzo libro delle Georgiche, ad annunciare la volontà di affrontare un tema epico come la storia di Enea che gli dava la possibilà di ricollegare la leggenda delle origini di Roma fino ad Augusto. Anche alcuni personaggi dell' Eneide ci ricordano quelli dell'Iliade: Enea ha il carattere e l'atteggiamento simile a Ettore, Turno ha lo stesso coraggio di Achille, Anchise ci ricorda Priamo. L'Eneide può essere considerata la sintesi tra Iliade e Odissea. Alle vicende umane, fanno da sfondo quelle religiose. La guerra ´ uno dei temi principali con tutti i suoi risvolti più dolorosi. C'é il ricordo della guerra di Troia, quella dei re del Lazio e tantissimi episodi bellici. Il Poeta raffigura la guerra come fonte di dolore che colpisce soprattutto i più deboli come le madri, i padri e le mogli. L'opera é composta da dodici libri scritti in esametri latini.

Antefatto

Giunone, moglie di Giove, da lungo tempo porta rancore verso i troiani dal momento che Paride le preferì Venere; questa sua ostilità rende ancora più difficoltoso il viaggio di Enea che, sopravvissuto alla guerra di Troia insieme al padre Anchise e al figlioletto Ascanio, vaga per mare alla ricerca di una meta sicura. Il Fato gli ha assegnato le coste del Lazio dove fonderà una città e una stirpe che governerà il mondo. Enea é in viaggio da sette anni quando Giunone scatena una tempesta.

Libro I

Giunone adirata contro i Troiani, convince Eolo a scatenare una tempesta contro Enea che, dalla Sicilia veleggia verso le coste del Lazio. Si salva grazie all'intervento divino di Nettuno e approda a Cartagine. Qui viene accolto benevolmente dalla regina Didone che per onorare gli ospiti ordina un grandioso banchetto, durante il quale, con uno stratagemma, si innamora di Enea e lo prega di raccontare il suo lungo viaggio.

Libro II

Enea racconta la fine dell'assedio di Troia da parte degli Achei, l'inganno dell'enorme cavallo lasciato sulla spiaggia, che nascondeva al suo interno i guerrieri greci tra i quali Ulisse e Menelao.

Questi, uscirono durante la notte e misero a ferro e fuoco Troia.

Libro III

In seguito alla caduta della città Enea prende il mare con uno sparuto gruppo di sopravvissuti. Ha inizio il suo viaggio avventuroso che lo porta a incontrare personaggi mostruosi come Polifemo e le Arpie.

Libro IV

La regina Didone é profondamente colpita dal racconto di Enea, innamorata perdutamente dell'eroe, malgrado qualche esitazione, si unisce a lui in una grotta, durante una battuta di caccia. Quando Giove si accorge dell'accaduto, invia Mercurio presso Enea con il fine di ricordargli che la sua destinazione é l'Italia. Enea obbedisce e allestisce la nave per la partenza. Didone, disperata, cerca invano di fermarlo e si uccide.

Libro V

Enea giunge in Sicilia nella colonia troiana fondata da Aceste e indice solenni festeggiamenti in onore del padre Anchise morto l'anno precedente. Il vecchio padre appare in sogno a Enea e gli consiglia di lasciare sull'isola le persone che non intendono riprendere il mare come le donne e i vecchi. Loro si ritroveranno presto nell'oltretomba. Nettuno proteggerà il viaggio di Enea ma vuole ancora un'ultima vittima: questi sarà Palinuro il timoniere di Enea che finisce scaraventato in mare.

Libro VI

Giunti a Cuma, la Sibilla accompagna Enea nell'oltretomba: qui incontrano Caronte, traghettatore di anime e Cerbero il cane a tre teste. Incontrano Didone, attraversano il Flagetonte, un fiume di fuoco,e finalmente giungono ai Campi Elisi dove sono le anime dei giusti e dove Enea incontra Anchise che mostra al figlio Romolo, Augusto, Cesare Pompeo e altri grandi personaggi della futura storia di Roma.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: