ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

Gerusalemme liberata

Gerusalemme liberata un poema epico ed l'opera pi famosa di Torquato Tasso

Caratteristiche principali dell'opera

La Gerusalemme liberata é un poema epico ed é l'opera più conosciuta scritta da Torquato Tasso (Sorrento 1544 – Roma 1595).

La stesura dell'opera incomincia quando il poeta é ancora quindicenne e dopo fasi alterne in cui viene ripresa e abbandonata, solo nel giugno del 1581 esce a Ferrara la prima edizione autorizzata dal Tasso. Il poema é formato da venti canti in endecasillabi e la vicenda si snoda attraverso personaggi e avvenimenti immaginari che però hanno come punto di riferimento un fatto storico: la conquista di Gerusalemme nel 1099 ad opera dell'esercito della prima Crociata guidato dal nobile francese Goffredo di Buglione.

La vicenda

I Crociati, guidati da Goffredo di Buglione, hanno messo sotto assedio la città allo scopo di riconquistare il Santo Sepolcro. Sono trascorsi sei anni e Goffredo riceve la visita di un angelo che lo esorta a continuare la guerra. Il re saraceno, Aladino, prepara la difesa di Gerusalemme aiutato dal mago Ismeno, questi ruba un'immagine sacra al fine di accusare i cristiani di Gerusalemme. Sofronia, una giovane fanciulla, si accusa del furto; ma anche Olindo che é innamorato di lei si accusa a sua volta. I due vengono condannati al rogo ma sono salvati da Clorinda una valorosa guerriera saracena. Sono ricorrenti i temi del valore: Argante e Clorida spiccano tra i saraceni mentre tra i cristiani si distinguono Tancredi e Rinaldo. Un altro tema é quello dell'amore: Tancredi é innamorato di Clorinda ma durante un duello, ignorandone l'identità la ferisce a morte e precipita nella disperazione. Il mago Ismeno ha gettato un incantesimo nella foresta dalla quale dovrebbero ottenere il legname per costruire le macchine da guerra. Solo Rinaldo riesce nell'impresa e finalmente i Crociati possono assalire con nuove forze Gerusalemme: Aladino muore e Tancredi sconfigge Argante. Goffredo di Buglione entra in Gerusalemme e si reca a pregare davanti al Santo Sepolcro.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: