ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

Umanesimo

Con il termine Umanesimo si intende il processo di rinnovamento culturale che comincia negli ultimi anni del 1300 e raggiunge il suo apice nel 1400.

Con il termine Umanesimo si intende il processo di rinnovamento culturale che comincia negli ultimi anni del 1300 e raggiunge il suo apice nel 1400. Il termine Umanesimo deriva dal fatto che viene messo al centro la riscoperta dell'uomo e della sua dignità attraverso gli studi dei classici latini e greci.

L'Umanesimo é un fenomeno prevalentemente cittadino e laico che si manifesta nelle principali città italiane ( Firenze, Venezia, Milano, Roma e Napoli ), dove molti illustri umanisti ricoprono cariche pubbliche. Gli umanisti sono dei cultori appassionati degli studi classici e fondamentale é il loro ruolo nel recupero di opere classiche come il De Rerum Natura di Lucrezio ad opera di Poggio Bracciolini. Dall'Italia, la nuova cultura umanistica, si diffonde velocemente in Germania, in Francia e in Inghilterra con Tomaso Moro, cancelliere del Regno e autore della celebre Utopia. Al di sopra di tutti emerge la figura di Erasmo da Rotterdam che, meglio di ogni altro nel suo Elogio della Follia, personifica le caratteristiche più autentitiche dell'Umanesimo: disprezzo della superstizione e tolleranza verso tutte le opinioni come frutto di maturata convinzione.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: