ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

Controriforma Cattolica

Con il termine di Controriforma intendiamo i provvedimenti e le....

Con il termine di Controriforma intendiamo i provvedimenti e le iniziative che la Chiesa cattolica adottò per combattere la riforma protestante attuata da Martin Lutero e dai suoi seguaci. Il 13 dicembre 1545, Papa Paolo III convocò a Trento, un Concilio al quale erano tenuti a partecipare i vescovi.

Il Concilio si prefiggeva due obbiettivi: precisare i dogmi della fede che per ogni cattolico devono essere indiscutibili e cercare di riportare alla Chiesa Cattolica i protestanti. Il primo scopo fu aggiunto pianamente; il secondo era molto più difficile però malgrado questo, alcuni anni dopo il Concilio, intere popolazioni che avevano aderito al protestantesimo, ritornarono alla fede cattolica. Questo accadeva per la Baviera, Germania Meridionale, Austria, Ungheria e Polonia.

Il Concilio operò una serie di cambiamenti tanto da riportare un nuovo fervore religioso. Si istituirono i seminari, cioè delle scuole dove potevano studiare coloro che avevano intenzione di darsi al sacerdozio. Vennero fondati nuovi ordini religiosi come i Cappuccini, Barnabiti, Oratoriani di san Filippo Neri. Nel 1540 Ignazio da Lojola fonda l'ordine dei Gesuiti a cui viene riservato il compito di educare i giovani. Molti di loro divennero anche missionari e si spinsero in America e in Asia per convertire i popoli pagani.

Ancora oggi sono in gran parte protestanti le popolazioni della Svezia, Norvegia, Danimarca, Inghilterra, Scozia, Estonia, Lettonia, Finlandia, Australia, Germania, Svizzera, Islanda, Nuova Zelanda, Olanda, Canada e Stati Uniti d'America.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: