ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

Calvino

Giovanni Calvino nasce a Noyon, in Francia, il 10 luglio 1509.....

Giovanni Calvino nasce a Noyon, in Francia, il 10 luglio 1509. Abbiamo poche notizie riguardo la sua infanzia; sappiamo che a Parigi studia letteratura e diritto ma ben presto i temi religiosi prendono il sopravvento su quelli letterari. Nel 1532 si converte e, dalla Francia, dove si trova, si trasferisce in Svizzera, a Basilea. Qui compone la sua opera più significativa, la Institutio christianae religionis scritta in latino e pubblicata nel 1536, dove egli espone il su pensiero. In questo periodo la dissertazione religiosa gode di un interesse generale e il clero protestante invita il giovane Calvino a tenere un ciclo di predicazioni a Ginevra.

Calvino si dichiara protestante e seguace di Lutero, tuttavia al contrario di questo impone le proprie teorie e le proprie volontà non solo a tutti gli ecclesiastici e a tutti i fedeli, ma anche agli organi politici che hanno il governo del piccolo stato.

Nel giro di pochi anni abbiamo la completa dipendenza dello Stato dalla Chiesa: infatti le norme per vivere nella fede e nella morale cristiana sono dettate dalla Chiesa, mentre lo Stato é il braccio incaricato di farle rispettare. A Ginevra poteva accadere che i gendarmi multassero chi andava in ritardo alla messa, o addirittura era previsto il carcere per chi non faceva la Comunione.

Molti ginevrini si ribellano a queste norme troppo intransigenti, e Calvino scappa dalla città, siamo nel 1538. Egli si rifugia a Strasburgo per un breve periodo, si sposa, e poi viene richiamato a Ginevra dove riprende la sua inflessibile opera di moralizzazione: organizza la Chiesa riformata, dandole un codice ecclesiastico che é ancora adesso la base delle Chiese Protestanti di culto Presbiteriano d'Europa e d'America. Le norme di comportamento sono alquanto restrittive, egli vieta feste, balli, banchetti in cui si mangia troppo, giochi d'azzardo. Impone fedeltà nel matrimonio e l'infedeltà e la bestemmia sono punite con la pena capitale. Riconosce come unici validi sacramenti il battesimo e l'Eucarestia. Condanna la venerazione dei santi e delle loro immagini che é considerata una superstizione. É contrario alla raffigurazione di Dio.

Calvino tanto é esigente con la gente, tanto é esigente con s´ stesso: spesso digiuna e mangia molto poco, svolge una mole di lavoro notevole tra le prediche, le lezioni di teologia, le sedute nel consiglio cittadino e nel concistoro ecclesiastico. Il calvinismo si diffonde nei Paesi Bassi, Francia, Scozia e Inghilterra. Muore a Ginevra il 27 maggio 1564

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: