ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

Gaio Cesare detto Caligola

Nel 37 d.C. Tiberio muore e gli succede il pronipote Gaio Cesare, detto Caligola.

Nel 37 d.C. Tiberio muore e gli succede il pronipote Gaio Cesare, detto Caligola. Caligola é figlio di Germanico e diventa imperatore a soli ventiquattro anni.

In un primo momento egli assume un indirizzo politico favorevole alla tradizione repubblicana, sospende la legge di lesa maestÓ, restituisce ai comizi l'autorità tolta da Tiberio e, malgrado ci siano giunte poche notizie circa il suo operato, sappiamo che abbassò le tasse e limitò il numero delle legioni impegnate ai confini in un'azione di difesa non per questo meno efficace.

Il buon governo durò solo pochi mesi, in seguito Caligola, forse affetto da una malattia degenerativa, instaura, secondo il costume orientale, il culto della propria persona dando origine a una monarchia teocratica di tipo ellenestico. Dallo storico Svetonio apprendiamo gli eccentrici modi di vestire di Caligola che spesso compariva in pubblico indossando mantelli ricamati, ornati di pietre preziose e con la barba dorata. Il senato, per paura di ritorsioni, accettò la divinizzazione, ne ordinò il culto e fece anche erigere un tempio. Sempre secondo Svetonio, negli anni successivi, il comportamento di Caligola si fece via via sempre più sospettoso, e temendo congiure e tradimenti fece uccidere un gran numero di persone a lui vicine. Questi atteggiamenti non tardarono a scatenare delle reazioni e nel 41 d.C. Caligola cadde vittima di un congiura di pretoriani in cui furono uccise anche la moglie Milonia Cesonia e l'unica figlia Giulia Drusilla.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: