ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

Catacombe

I primi cristiani non erano liberi di professare il loro culto...

I primi cristiani non erano liberi di professare il loro culto e, per sfuggire alla possibilità di essere arrestati dai soldati imperiali, svolgevano le loro funzioni segrete in case private o, più frequentemente, nelle catacombe. Queste, originariamente, erano dei cimiteri dove i cristiani seppellivano i loro morti, al riparo dalle offese dei pagani. Solo più tardi, durante le persecuzioni, i cristiani pensarono che le catacombe potessero rappresentare dei nascondigli sicuri.

La maggior parte delle catacombe é stata scavata nel tufo, una roccia di origine vulcanica. Esse erano costituite da una rete di gallerie sotterranee alle quali si accedeva tramite scale.

Le gallerie erano a più piani e nelle pareti erano scavate delle fosse dette lòculi in cui venivano sepolti i morti. I corridoi sotterranei, talvolta si allargavano fino a formare delle specie di camerette, che furono antiche tombe di famiglie o luoghi di sepoltura di un martire. Queste camerette venivano chiamate cubicoli o cripte. La luce filtrava attraverso alcuni pozzi che comunicavano con l'esterno.

I corpi dei defunti venivano cosparsi di balsami profumati e avvolti in teli di lino. Il corpo, una volta nel loculo, era poi chiuso da una lastra di marmo o da mattoni sovrapposti. Quando l'Imperatore Teodosio riconobbe il Cristianesimo come religione ufficiale, nel 380 dopo Cristo, i cristiani non furono più costretti a nascondersi e le catacombe furono abbandonate. I resti di molti martiri furono traslati all'interno di chiese. Mentre per le strade di Roma infuriavano le persecuzioni, all'interno delle catacombe i fedeli si riunivano, pregavano, svolgevano le loro funzioni ricevevano l'Eucarestia e il Battesimo.

Le catacombe più antiche sono quelle romane di Priscilla, scavate al tempo degli Apostoli. Le più grandiose, quelle di San Callisto che prendono il nome dal diacono Callisto. Tra le più importanti ricordiamo le catacombe Vaticane, quelle di Santa Domitilla, di San Sebastiano, di Sant'Agnese, di Commodilla, dei Santi Marcellino e Pietro. Ma le catacombe non si trovano solo a Roma, ma anche in altre città come Chiusi, L'Aquila, Lucca, Prato, Palermo.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: