ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

La rinascita dell'Europa nel Basso Medioevo

Alla morte di Enrico VI di Svevia, il papa Innocenzo III appoggia .....

Alla morte di Enrico VI di Svevia, il papa Innocenzo III appoggia nella lotta alla successione Ottone di Brunswick che, nel 1209, diviene imperatore. Ma Ottone é interessato anche al Regno di Sicilia e il papa, deciso a mantenere separato l'impero dalla corona normanna, scomunica Ottone.

Innocenzo III sostiene la nomina ad imperatore di Federico di Hohenstaufen, allora appena diciottenne, che aveva promesso al papa il mantenimento dei domini pontifici e la separazione tra Germania e Sicilia. Questa mossa scatena una guerra alla quale partecipa anche Francia e Inghilterra. La Francia si schiera dalla parte di Federico e l'Inghilterra dalla parte di Ottone. Nel 1214 a Bouvines, l'esercito francese batte quello Inglese, e l'anno successivo Federico II sale al trono di Germania. La vittoria di Bouvines segna l'affermazione del papato in tutta Europa, che prosegue con la sue ingerenze nella politica estera e riesce ad ottenere che i sovrani di diversi stati europei versino alla Santa Sede dei tributi.

L'inquisizione

L'inquisizione era un tribunale ecclesiastico. Nasce nel 1215 per volere del concilio Laterano IV. Aveva il compito di ricercare (dal latino inquirere)ogni forma di eresia, scovare gli eretici e riportarli sulla giusta via. Qualora i reati fossero particolarmente gravi era prevista la punizione pubblica e la morte. Nello stesso concilio viene sancito l'assoluto primato del papa su ogni altra forma di potere civile e religioso. Ai chierici viene proibito il concubinato e ribadito l'obbligo al celibato. Viene inoltre vietato loro di assistere a spettacoli di giullari, mini, di cacciare e di giocare d'azzardo. La lotta contro gli eretici fu particolarmente aspra nei confronti dei càtari, un gruppo di religiosi che predicavano la povertà in profondo contrasto con alcuni dogmi della Chiesa. L'eresia catara interessa soprattutto la Francia meridionale. Innocenzo III promuove una crociata contro gli Albigesi che va bene oltre gli scopi religiosi ed é presa come pretesto da parte dei feudatari della Francia settentrionale intervenuti, con lo scopo di occupare le ricche terre della Provenza. Le ricche corti dei signori furono saccheggiate e infine le regioni meridionali passarono alla corona francese.

In questo periodo assistiamo anche a movimenti di rinnovamento come l'Ordine dei Frati Minori fondato da San Francesco e quello dei Frati Predicatori istituito da san Domenico di Guzman. Questi ordini venivano definiti mendicanti perché vivevano in completa povertà e compattevano l'eresia sia con l'approfondimento degli studi teologici che con l'esempio della propria vita. Essi infatti non abitano nei monasteri ma scendono in città in mezzo alla gente e si prendono cura degli sfruttati e dei poveri.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: