ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

La politica di Pericle

breve riassunto sulla politica di Pericle

La pace di Callia

Pericle si trova ad affrontare, una volta arrivato al potere, il problema dei persiani che avevano ripreso le loro azioni offensive sul mediterraneo, e lo risolve stipulando la pace di Callia nel 449 a.C.. Inoltre per riuscire ad ottenere una stabilità politica, che poteva consentire ad Atene di raggiungere l'apice della sua potenza, stringe con Sparta una tregua trentennale.

La Lega di Delo si trasforma con Pericle in uno strumento di egemonia di Atene sulle città alleate infatti obbliga gli aderenti a rimanere nell'alleanza, nonostante la fine della guerra contro i persiani, e utilizza per abbellire Atene, i tributi versati alla Lega.

Per quanto riguarda la politica interna Pericle istituisce la retribuzione dei pubblici uffici. Questo provvedimento dà la possibilità anche ai più poveri di partecipare alla vita pubblica; è sufficiente essere maschi adulti con almeno trent'anni di età per potere ricoprire le varie cariche ad eccezione di quella di stratega. I cittadini ateniesi avevano l'obbligo di pagare le tasse e di prestare il servizio militare. Restringe il diritto di cittadinanza a coloro che hanno sia padre che madre ateniese e cerca di vincere la miseria dei meno abbienti dando loro lavoro.

L'epoca di Pericle segna anche un periodo di grande splendore artistico e culturale; la tragedia greca raggiunge il suo apice, così come la commedia, la poesia e l' arte oratoria. Fiorisce la storiografia e la medicina. Il porto ateniese del Pireo vede un eccezionale sviluppo, sorgono i primi istituti di credito. Infine Pericle fa costruire le lunghe mura che collegano il centro della città con il porto.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: