ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

Primo Impero Babilonese e codice di Hammurabi

Primo Impero Babilonese e Codice di Hammurabi

Primo Impero Babilonese

Intorno al nono secolo a.C. nel territorio della città di Babilonia, si stanzia una popolazione di origine semitica il cui re, Hammurabi, unificò i piccoli regni della Bassa Mesopotamia dando origine al Primo Impero Babilonese. Hammurabi viene ricordato per le sue capacità politiche e amministrative, che portarono all'annessione di vasti territori della Mesopotamia Centrale e per la famosa raccolta di leggi conosciuta come il “Codice di Hammurabi”.

Una civiltà come quella babilonese, non poteva esistere senza un grado elevato nelle mansioni: da iscrizioni sulle tavolette di argilla troviamo riferimenti a scribi, contabili, diplomatici, medici, maestri, muratori, parrucchieri e gioiellieri.

L'Impero babilonese cadde ad opera degli Assiri che occuparono la città di Babilonia.

Il Codice di Hammurabi

Il codice, scoperto nel 1901 da un gruppo di archeologi francesi, è costituito da una stele in diorite alta più di due metri. Esso è diviso in 260 sezioni, e tratta oltre che di diritto penale, di una grande varietà di argomenti: dalla regolamentazione delle tariffe professionali, al prezzo limite massimo di alcuni prodotti alimentari essenziali. Vi erano scritte leggi sul commercio estero e sul trattamento dei prigionieri.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: