ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

Prima Guerra Mondiale seconda parte

La Russia esce dalla Prima Guerra mondiale ed entrano in guerra gli Stati Uniti

La Russia esce di scena

Il 3 marzo del 1918 la Russia esce dal conflitto firmando la pace a Brest – Litowsk. La popolazione russa é stremata dalla carestia e dalle ingenti perdite; a Pietrogrado scoppiano i primi tumulti che ben presto sfociano nella rivoluzione russa che ha il suo epilogo nell'ottobre dello stesso anno.

Austria e Germania trasferiscono i loro eserciti dal fronte orientale a quello occidentale, dove arrivano a combattere, al fianco degli inglesi, gli americani che il 2 aprile del 1917 entrano in guerra. Gli inglesi usano per la prima volta i carri armati.

Fine del confitto

I tedeschi intuiscono che bisogna fare in fretta e sferrare l'attacco finale prima che l'esercito americano intervenga con tutta la sua potenza. Il fronte più colpito é quello francese; i tedeschi arrivano a 120 chilometri da Parigi ma subiscono una gigantesca offensiva ad opera di francesi, inglesi e americani mentre gli italiani sono impegnati sul proprio fronte. Il 3 novembre del 1918 l'Austria si arrende all'Italia e il 9 novembre l'Imperatore di Germania abdica e si rifugia in Olanda. La notte tra il 10 e l'11 novembre 1918 viene firmato l'armistizio tra le nazioni vincitrici e i delegati della nuova Repubblica Tedesca.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: