ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

Il Medioevo

caratteristiche della societ feudale

La societ feudale

La società feudale é caratterizzata dalla presenza di un signore che riceve dal re una grande distesa di territorio, il feudo, e diventa così feudatario e vassallo del re. I feudatari, a loro volta, possono cedere alcune porzioni di territorio, allo scopo di amministrarle meglio, ai loro guerrieri, che diventano valvassori. A loro volta i valvassori possono cedere del terreno ai valvassini. Vassalli, valvassori e valvassini costituiscono la nobiltà feudale. Il resto della popolazione si divide tra i borghesi che hanno occupazioni artigianali e i servi della gleba che sono abitanti della campagna, obbligati a lavorare senza compenso, e a prestare al feudatario tutti i servizi che egli richiede. Il feudatario vive nel castello, che é una costruzione fortificata, spesso collocata in posizione strategica. Attorno al castello si sviluppa un borgo di case semplici abitate da artigiani che lavorano per il signore e che godono, in caso di pericolo, della sua protezione potendo accedere all'interno del castello.

L'investitura

Il feudatario riceve il feudo attraverso la cerimonia dell'investitura che avviene solitamente all'interno di chiese, attraverso tre fasi. La sera che precede la cerimonia egli digiuna e prega.

Il giorno seguente consegna l'omaggio, si inginocchia al cospetto del signore e pronuncia il giuramento tenendo la mano su un testo sacro. Infine ottiene la concessione del feudo. I doveri del vassallo nei confronti del suo sovrano saranno quelli di prestare gratuitamente il servizio militare, offrire ospitalità al sovrano e dividere con lui il bottino di guerra. Alla morte del feudatario i territori tornavano al re. il vassallo però gode anche di privilegi, immunitas, é esentato dal pagamento delle tasse e dal dipendere dal sovrano nell'amministrazione della giustizia.

I cavalieri

I cavalieri sono figli di nobili, che non essendo primogeniti non ricevono eredità dal padre. A loro si prospettano due possibilità: o intraprendere la carriera ecclesiastica o mettersi al servizio di qualche grande signore. Spesso però il loro comportamento era fuori dalla legge, abituati a prendere con la forza quello che volevano. Con il passare del tempo le loro scorrerie diventano un vero problema per la società medievale tanto che la Chiesa gli propone di mettere la propria forza e il proprio valore al servizio dei più deboli. Nasce così l'Ordine dell Cavalleria.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: