ARCHIVIUM
strumenti
per una
educazione
migliore

Lo sviluppo industriale e la società di massa

Col diffondersi dell’industrializzazione si delineano i contorni di quella che sarà chiamata società di massa

Dalla fine dell'ottocento allo scoppio della prima guerra mondiale, col diffondersi dell'industrializzazione e la conseguente urbanizzazione, si delineano i contorni di quella che sarà chiamata società di massa.

Il grosso della popolazione esce dall'autoconsumo e tutti entrano, come produttori o consumatori, a far parte dell'economia di mercato. In questo periodo, nei paesi industrializzati, si osserva un forte aumento della produzione e dei commerci. Questo porta ad un aumento dei salari. L'aumento dei salari porta ad un aumento dei consumi; il piccolo artigianato non é più in grado di soddisfare le esigenze di produzione ed ecco che nascono le prime industrie che producono oggetti in serie che vengono venduti attraverso una rete di negozi sia nelle città che nei piccoli centri. Nel 1913 nelle Officine Automobilistiche Ford nasce la catena di montaggio: questa innovazione consente di ridurre i tempi di produzione ma ha lo svantaggio di rendere il lavoro ripetitivo e monotono poiché l'operaio deve compiere sempre gli stessi gesti.

I cambiamenti sociali

La stratificazione sociale subisce alcuni mutamenti, distinguiamo: il proletariato che é costituito dagli operai che lavorano nelle grandi fabbriche. Il ceto medio che é costituito da tutti coloro che non svolgono lavori manuali, impiegati, commessi, tecnici, insegnanti. Malgrado non ci siano grandi differenze sul piano della retribuzione tra gli impiegati e gli strati più privilegiati della classe operaia, vi é una distinzione molto netta dal punto di vista della cultura e della mentalità. I ceti medi raramente si identificano nelle organizzazioni sindacali, sostengono la proprietà privata, il rispiarmio, il senso della gerarchia e il patriottismo. La piccola borghesia malgrado sia priva di identità politica, data anche la sua consistenza numerica, sarà destinata a diventare molto importante.

Se non hai trovato quello che ti interessa, scrivi alla Giò (riassuntidigio@gmail.com) per avere un riassunto fatto per te!

vai al riassunto: oppure al: